Concerto Sinfonico – Pianoforte Alessandro Taverna – Orchestra Classica del Veneto

Caricamento Eventi

« All Eventi

  • Questo evento è passato.

Concerto Sinfonico – Pianoforte Alessandro Taverna – Orchestra Classica del Veneto

18 marzo 2018 - Ore 17:00

 

VAN BEETHOVEN: CONCERTO N. 3 In DO minore OP. 37

Pianoforte:  ALESSANDRO  TAVERNA

 

VAN BEETHOVEN: SINFONIA N. 6  In FA maggiore OP. 68  “LA PASTORALE”

ORCHESTRA CLASSICA DEL VENETO

Direttore:  DINO DONI

Compra Biglietto

 

BIOGRAFIE

Alessandro Taverna

Alessandro Taverna

Indicato dalla critica musicale inglese come “successore naturale del suo grande connazionale Arturo Benedetti Michelangeli”, Alessandro Taverna possiede una creatività musicale capace di “far sorgere un sentimento di meraviglia come una visita alla sua nativa Venezia”. 
Quando nella finale del Concorso Pianistico Internazionale di Leeds ha eseguito il Primo Concerto per pianoforte di Chopin “tutto è stato pervaso di solenne bellezza: sono stati impeccabili minuti di intensa poesia!” ha detto il quotidiano britannico The Independent. Da allora la carriera di Alessandro Taverna ha conosciuto un costante sviluppo, che gli ha consentito di guadagnare i favori della critica internazionale e lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo nelle più importanti sale e stagioni musicali, tra cui il Teatro alla Scala di Milano, Wigmore Hall e Royal Festival Hall di Londra, Salle Cortot di Parigi, Preston Bradley Hall di Chicago, Konzerthaus di Berlino, Fazioli Concert Hall di Sacile, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Musashino Hall di Tokyo, Auditorium Stelio Moro di Lugano, Bridgewater Hall di Manchester, Ottawa Chamber Festival, Unione Musicale di Torino, Maggio Musicale Fiorentino, MITO Settembre Musica, Festival di Musica di Portogruaro. Appare come solista insieme a prestigiose orchestre quali Royal Philharmonic Orchestra, Minnesota Orchestra, Royal Liverpool Philharmonic, Münchner Philharmoniker, Bucharest Philharmonic, Scottish Chamber Orchestra, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra del Teatro Olimpico/Vicenza, Bournemouth Symphony, Neue Philharmonie Westfalen, Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala. Del 2015 è il suo debutto con la Castleton Festival Orchestra diretta da Fabio Luisi e con la Filarmonica della Scala sotto la direzione di Daniel Harding. Ha lavorato con direttori quali Michele Mariotti, Thierry Fischer, Reinhard Goebel, Joshua Weilerstein, Michael Guttman, Andrew Penny.È stato scelto tra i pianisti dalla fondazione internazionale “The Keyboard Trust” di Londra, per la quale si è esibito in una serie di recital in Europa e negli Stati Uniti. Nel 2009 ha inaugurato il Castleton Festival in Virginia del celebre direttore Lorin Maazel, il quale così si è espresso su di lui: “We must make music together!”, invitandolo con i Münchner Philharmoniker e dirigendolo nel Terzo Concerto di Prokofiev al Gasteig di Monaco e al Musikverein di Vienna.Numerose le sue affermazioni in prestigiosi concorsi pianistici internazionali tra i quali quelli di Londra, Leeds, Hamamatsu (Giappone), il Piano-e-Competition (Stati Uniti), il Premio Casella a Venezia, il Concorso Busoni di Bolzano, il Premio Scriabin di Grosseto, il Premio “Arturo Benedetti Michelangeli” di Eppan.

Ha ricevuto al Quirinale dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il “Premio Sinopoli”, riconoscimento che gli è stato attribuito per meriti artistici e per la sua carriera internazionale.

Alessandro Taverna, veneziano di nascita, si è formato presso la Fondazione Musicale S. Cecilia di Portogruaro, diplomandosi sotto la guida di Laura Candiago Ferrari a diciassette anni col massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore. Ha conseguito il diploma triennale di concertismo presso la Scuola di Perfezionamento Musicale di Portogruaro con Piero Rattalino e ha completato la sua formazione artistica all’Accademia Pianistica di Imola con Franco Scala, Leonid Margarius, Boris Petrushansky e Louis Lortie, diplomandosi nel 2008. Successivamente ha conseguito il diploma cum laude all’Accademia Nazionale S. Cecilia di Roma con Sergio Perticaroli, alla Lake Como International Piano Academy con William Grant Naboré, Fou Ts’ong, Dmitri Bashkirov, Malcolm Bilson, e alla Hochschule für Musik, Theater und Medien di Hannover con Arie Vardi.

Ha registrato per BBC Radio 3, Rai Radio 3, la Radiotelevisione Slovena, RSI Radiotelevisione Svizzera. Dopo il successo di critica del suo album dedicato a Nikolay Medtner, Alessandro Taverna ha inciso di recente un nuovo disco per l’etichetta inglese SOMM, atteso per Novembre 2016.

 

DinoDino Doni

Diplomato in chitarra classica con il massimo dei voti sotto la guida del M° Ruggero Chiesa, successivamente ha interpreso lo studio della composizione con il M° Wolfango Dalla Vecchia e della direzione d’orchestra con il M° Donato Renzetti, diplomandosi nel 1991 presso l’ Accademia Musicale Pescarese.

Nello stesso anno è risultato finalista al I Concorso Nazionale di Direzione d’Orchestra “Mario Gusella” . Ha lavorato come assistente del M° Renzetti al Rossini Opera Festival e all’ Opera di Chicago. Svolge intensa attività concertistica che lo ha visto dirigere diverse orchestre tra le quali l’ Orchestra Sinfonica di Bergamo, I Pomeriggi Musicali, l’ Orchestra del Teatro Sociale di Rovigo, l’ Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’ Orchestra della Radio-Tv di Lijubljana, e collaborare con solisti di fama internazionale come Bruno Canino, Hans Elhorst, Sara Mingardo, Andrea Bacchetti, Massimo Somenzi, Roberta Canzian ecc.

Hanno riscosso notevole successo le sue interpretazioni della favola musicale “Pierino e il lupo” di Prokofiev con le voci narranti dell’attore Lino Toffolo e del noto conduttore radiofonico Enrico Stinchelli.

Nel 1998 per la 182ma Stagione Lirica del Teatro Sociale di Rovigo, ha diretto in prima esecuzione assoluta l’opera del compositore milanese Luca Mosca  “ Peter Schlemihl”. L’opera e’ stata trasmessa dal Radiotre Rai e ripresa da Rai Sat 2.

Dal 2002 e’ direttore principale dell’Orchestra Classica del Veneto.

A Natale 2004, come consulente musicale, e’ stato invitato dalla RAI-TV alla realizzazione della Nona Sinfonia di Beethoven eseguita dall’Orchestra Toscanini di Parma e diretta da Lorin Maazel che si e’ svolta nelle citta di Betlemme e Gerusalemme.

Nel  Natale 2005, per la stessa manifestazione, e’ stato a fianco del grande violinista Shlomo Mintz. I concerti sono stati trasmessi in Mondovisione.

In occasione dei 250 anni dalla nascita di Mozart, ha inaugurato, per conto dell’Associazione Mozart Italia, il festival svolto a Rovereto, città cara al salisburghese.

Nel 2009 la Rai ha selezionato un suo arrangiamento di Silent Night che è stato trasmesso da Betlemme il giorno di Natale in Mondovisione e cantato da Antonella Ruggiero. Nel 2010, sempre a Natale, è stato trasmesso da Gerusalemme in Mondovisione un suo arrangiamento di Imagine di John Lennon cantata dalle pop-star isaraeliane Mira Awad e Noa.

Ha riscosso grande successo una serie di concerti con la partecipazione eccezionale della cantante Cheryl Porter che ha cantato suoi arrangiamenti di brani celebri.

A Novembre del 2015 presentato in Vaticano, è uscito in tutto il mondo il primo disco di Papa Francesco dal titolo “Wake up”, con le parole e le preghiere di Papa Francesco accompagnate da inni sacri  molti dei quali rielaborati da lui. Il disco ha avuto recensioni positive sul Times di Londra sul New York Times e  sumolte alter celebri testate. Internazionali. Attualmente ha già venduto oltre 100.000 copie.

Da qualche anno ha curato come consulente musicale le ultime produzioni video del Maestro  Riccardo Muti. Il Nabucco recentemente uscito sul Corriere della Sera diretto dal M.  Muti ha avuto la consulenza musicale del M Doni.

Dettagli

Data:
18 marzo 2018
Ora:
17:00

Luogo

Teatro Astra
Via Giannino Ancillotto, 16
San Donà, VE 30027 Italia

Organizzatore

Teatro Astra