Nabucco di Giuseppe Verdi

Caricamento Eventi

« All Eventi

Nabucco di Giuseppe Verdi

24 novembre 2017 - Ore 20:45

Nabucco_Maschera

 

Personaggi:

Nabucco baritono Marzio Giossi
Ismaele tenore Orfeo Zanetti
Zaccaria basso Paolo Battaglia
Abigaille soprano Marta Brivio
Fenena mezzosoprano Chiara Brunello
Gran Sacerdote basso Paolo Bergo
Abdallo tenore Luca Favaron
Anna soprano Angela Matteini

 

 

Orchestra Filarmonica del VenetoGiossi_Nabucco1

Direttore e M° concertatore: M° Riccardo Leòn Boeretto

 

Coro Teatro Verdi di Padova

Maestro del coro: M° Roberto Rossetto

 

Regia: Vittorio Zambon

 

Scenografie e costumi: Mousikè Drama Workshop

 

 

 

Presentazione breveGiossi_Nabucco2

Melodramma in 4 atti, su libretto di Temistocle Solera.

 

L’opera, prodotta da Mousikè Venice Theatre Company, sarà allestita con importanti elementi scenici per uno spettacolo d’effetto dal punto di vista visivo oltre che emotivo.

Il ritratto del dramma del popolo ebreo, soggiogato dal dominio babilonese. Nel ruolo di Nabucco (re di Babilonia), il baritono Marzio Giossi, artista da anni sulla scena internazionale.

Cast, orchestra e coro, diretti musicalmente dal M° Riccardo Leòn Boeretto e per la regia da Vittorio Zambon, formano un insieme coinvolgente che permette al pubblico di immergersi in toto nell’atmosfera esotica dell’antica Babilonia.

 

 

Storia breve

Nabucco, originariamente “Nabuccodonosor” è un ritratto del Popolo Ebraico, ambientato a Gerusalemme ai tempi del dominio babilonese.
Il contesto storico fa da sfondo alla duplice storia d’amore (e gelosia) tra Fenena, figlia di Nabucco, re di Babilonia, e Abigaille, creduta figlia di Nabucco, con l’ebreo Ismaele.

 

Tema sottostante il dramma è la religione, la fede nell’unico dio degli ebrei in contrasto con la divinità pagana.

Ispirata al salmo biblico nel quale il popolo d’Israele prega Dio perché il proprio tempio sia salvato dall’invasione degli eserciti Assiri, l’opera diventa il simbolo di un popolo oppresso che aspira alla libertà. Facendo un parallelo con gli italiani sottomessi alla dominazione austriaca, è comprensibile come quest’opera sia stata riconosciuta come rappresentazione dei valori del Risorgimento italiano (la dignità di un popolo, la fede in Dio, l’identità patriottica), grazie anche al celeberrimo canto “Va, pensiero” (coro degli schiavi, III atto).

 

Scontro tra religioni e culture diverse, vicende cruente su cui si innestano storie d’amore e di famiglia: l’attinenza con il panorama sociale attuale è indubbia e in questo “Nabucco” dimostra tutta la sua straordinaria attualità.

 

Compra Biglietto

Dettagli

Data:
24 novembre 2017
Ora:
20:45

Luogo

Teatro Astra
Via Giannino Ancillotto, 16
San Donà, VE 30027 Italia

Organizzatore

Teatro Astra